Christopher Schütz rappresentante della Svizzera in seno al gruppo di lavoro dell’EFPA «Psicologia e salute»

Federazione
Il Comitato direttivo della FSP ha nominato Christopher Schütz quale successore di Agnes von Wyl in rappresentanza della Svizzera in seno al gruppo di lavoro «Psicologia e salute» della European Federation of Psychologists’ Associations (EFPA). La FSP è lieta di aver potuto coprire di nuovo questa carica con Christopher Schütz.

Christopher Schütz è uno psicologo specializzato in psicologia clinica e da oltre 20 anni si occupa di qualità e protezione dei dati, anche presso la clinica di psichiatria integrata di Winterthur (ipw), dove, in collaborazione con la città di Winterthur, ha anche istituto il consultorio per le dipendenze dalla cocaina. Da molti anni è impegnato nella formazione di professionisti della salute come medici, psicologi e infermieri nel trattamento ambulatoriale di persone dipendenti dalla cocaina e fornisce consulenza a istituzioni e associazioni su questioni inerenti alla gestione e alla protezione dei dati. Da novembre 2019 è responsabile del servizio di diagnostica psicologica e membro della direzione della clinica per le dipendenze di Zurigo, un dipartimento del servizio medico della città di Zurigo. Christopher Schuetz è anche presidente dell’Associazione Svizzera delle Psicologhe e degli Psicologi Clinici e vicepresidente dell’Unione svizzera della psicologia delle dipendenze APS.

La European Federation of Psychologists’ Associations (EFPA) promuove la cooperazione europea nel campo della psicologia, dalla formazione di base al perfezionamento, ma anche nella ricerca e nella pratica professionale. Con 37 organizzazioni affiliate, tra le quali la FSP, l’EFPA riunisce sotto la propria bandiera oltre 300 000 psicologhe e psicologi in Europa (www.efpa.eu). Tramite delegati eletti in gruppi di lavoro dell’EFPA istituiti per approfondire tematiche specifiche, la FSP promuove le relazioni in Europa e il trasferimento di conoscenze. 

Commenti

Aggiungi un commento