Covid-19: confermata la riduzione delle ore di formazione continua obbligatoria

Aurélie Faesch-Despont
Formazione
Federazione
Come già l’anno scorso, a causa della pandemia di Covid-19 il Comitato della FSP ha deciso di dimezzare le ore di formazione obbligatoria per il 2021.

Dall’inizio della pandemia, la possibilità di maturare i crediti di formazione continua richiesti è molto limitata: numerosi congressi, conferenze, corsi e seminari sono stati annullati. Inoltre, molti membri hanno visto diminuire la loro attività, con ripercussioni negative sulla loro situazione finanziaria. Per questi motivi, il Comitato della FSP aveva deciso di ridurre della metà il numero di ore di formazione continua obbligatoria per il 2020. Visto il perdurare della pandemia, ha deciso di mantenere in vigore il provvedimento anche per il 2021.


Pertanto, nel 2021 i membri in possesso di un titolo di specializzazione o di una qualifica supplementare dovranno seguire 40 ore di formazione all’anno anziché 80, mentre quelli senza titolo di specializzazione né qualifica supplementare dovranno assolverne 20 invece delle 40 previste.  
 

Commenti

I commenti mirano ad avviare un dialogo costruttivo, favorire la formazione dell’opinione e lo scambio di idee. La FSP si riserva il diritto di rimuovere i commenti che non rispondono a questi obiettivi.

Aggiungi un commento