Neuropsicologia: presentata al Consiglio federale la convenzione tariffale

Politica professionale
Federazione
L’Associazione Svizzera delle neuropsicologhe e dei neuropsicologi (ASNP) ha raggiunto un importante traguardo nel processo di ottenimento del rimborso delle prestazioni diagnostiche in neuropsicologia da parte dell’assicurazione di base. Insieme alle associazioni delle casse malati santésuisse e curafutura e all’associazione degli ospedali H+, a fine giugno ha sottoposto al Consiglio federale una convenzione tariffale per l’approvazione.

Le prestazioni diagnostiche in neuropsicologia erogate in regime ambulatoriale sono prestazioni obbligatorie dell’assicurazione di base dal 2017. Non esiste tuttavia una struttura tariffale di riferimento. Per questo i partner tariffali si sono riuniti e hanno creato una nuova struttura tariffale per le prestazioni diagnostiche in neuropsicologia erogate in regime ambulatoriale.

Il numero dei punti di tariffa per questa nuova struttura tariffale è stato calcolato in base ai costi attuali dei fornitori di prestazioni. Per la determinazione dei salari, l’ASNP ha inoltre effettuato un rilevamento dei costi salariali effettivi. Al rilevamento ha partecipato oltre il 75 percento dei neuropsicologi con contratto d’impiego. La procedura seguita ha permesso di ottenere una base di dati affidabile per le contrattazioni. In questo processo la ASNP ha potuto contare anche sul supporto della FSP. Andreas Monsch, presidente della ASNP, ha dichiarato: «Senza il sostegno finanziario e professionale della FSP, la ASNP non ce l’avrebbe fatta a realizzare questo processo.»

Ora è compito del Consiglio federale approvare la convenzione sulla struttura tariffaria perché entri in vigore il 1° gennaio 2021.

Commenti

Aggiungi un commento