Che cosa paga la cassa malati?

L'assicurazione malattie obbligatoria assume i costi generati dal trattamento di disturbi psichici - o di disturbi fisici legati a cause psichiche - aventi carattere di malattia. Per quanto concerne la psicoterapia psicologica, attualmente sono rimborsati solo i costi delle prestazioni fornite nel quadro della psicoterapia delegata.

L'assicurazione malattie obbligatoria paga le prestazioni psicoterapeutiche a condizione che servano a curare disturbi psichici o disturbi fisici legati a cause psichiche aventi carattere di malattia. I costi di altre consulenze che non rientrano nella categoria delle prestazioni psicoterapeutiche sono a carico del paziente.

Il rimborso da parte della cassa malati delle prestazioni fornite dagli psicoterapeuti psicologi da parte della cassa malati varia a seconda della forma in cui l'attività è esercitata. Attualmente, al di fuori di cliniche e istituti, l'assicurazione di base prende a carico soltanto le prestazioni fornite nell'ambito della psicoterapia delegata.

Nuova regolamentazione

Da tempo si attende una nuova regolamentazione per la psicoterapia praticata da psicologi. Oggi, al di fuori di cliniche e istituti, le psicoterapie psicologiche sono prese a carico dall’assicurazione di base soltanto se sono fornite a titolo di psicoterapia delegata in uno studio medico sotto la sorveglianza e la responsabilità del titolare al quale lo psicoterapeuta è legato da un contratto di lavoro.

La psicoterapia delegata è stata introdotta come soluzione transitoria, visto che i requisiti per la formazione di base e la formazione postgraduale degli psicoterapeuti psicologi non erano disciplinati per legge. La situazione è cambiata con l’entrata in vigore della legge sulle professioni psicologiche. Da allora le condizioni di ammissione sono chiaramente definite. Sono quindi date le premesse per abolire la psicoterapia delegata e ammettere gli psicoterapeuti delegati nell’assicurazione di base come fornitori di prestazioni indipendenti, alla stregua dei medici psicoterapeuti. Il modello in discussione prevede che, in caso di terapia su prescrizione medica, gli psicoterapeuti psicologi possano fatturare direttamente all’assicurazione di base le prestazioni fornite per trattare i disturbi aventi carattere di malattia.

Il nuovo modello garantisce ai pazienti un accesso semplificato e tempestivo alle cure e la possibilità di scegliere autonomamente il proprio psicoterapeuta.